Skip to main content

Consigli form modulo di contatto efficace

By Settembre 19, 2022Grafica, Web Design
form modulo di contatto

10 consigli per realizzare un modulo di contatto efficace.

Realizzare un modulo di contatto efficace per il proprio sito web è un’attività spesso sottovalutata.

Infatti, crearne uno poco pensato può far perdere leads, sia nei mercati B2C che B2B.

Per questo, abbiamo deciso di darti 10 consigli su come creare un modulo di contatto davvero efficace!

Un elemento fondamentale.

Per prima cosa, è importante ricordare perché i moduli di contatto sono importanti.

Se realizzati nel modo corretto e inseriti al momento giusto, sono utili per incoraggiare il maggior numero di utenti a entrare in contatto con un’azienda o con un professionista, aumentando così le conversioni.

Si tratta di un elemento che non può assolutamente mancare in un sito web, soprattutto in uno aziendale.

Infatti, a differenza dei profili sui social media, il modulo di contatto permette agli utenti di comunicare con un brand o con un professionista privatamente, generando fiducia e aiutando ad aumentare le vendite.

Però, spesso non si ottengono abbastanza contatti tramite i moduli.

Le ragioni, il più delle volte, si celano nei moduli stessi, che vengono creati spesso in modo non ottimale.

Come creare moduli di contatto capaci di aumentare le conversioni, per davvero!

Qui trovi la lista dei 10 consigli di Parklab per moduli di contatto efficaci, ovvero capaci di invogliare i clienti a entrare in contatto e, alla fine, convertire!

  1. Sembra banale, ma è importante verificare che il modulo di contatto funzioni!

Spesso, i provider di hosting hanno funzioni di posta elettronica mal configurate che impediscono al plugin del modulo di contatto di inviare notifiche via e-mail.

  1. Keep it simple!

I moduli di contatto sono personalizzabili con tutti i campi da compilare extra che si desiderano, ma questo non significa che sia una buona idea esagerare.

Per renderlo davvero efficace, meglio lasciarlo minimal, aggiungendo solo i campi addizionali utili a capire meglio la domanda dell’utente.

Per esempio, può essere utile offrire una serie di opzioni se si ha a che fare con utenti con esigenze di contatto molto differenti tra loro.

Una delle forme più utilizzate è il menù a tendina o una opzione di scelta multipla.

Meno tempo ci vuole a compilarlo, meglio è!

  1. Il form va bene, ma da solo non basta!

Un form di contatto efficace è uno strumento importante per aumentare lead e conversioni.

Tuttavia, l’aggiunta di modi alternativi di contatto può aiutare gli utenti a optare per l’opzione per loro più adatta.

I canali alternativi più comuni sono l’e-mail, un contatto WhatsApp o un numero di telefono.

Inoltre, si possono inserire anche i link ai profili aziendali sui social media, semplicemente aggiungendo i bottoni appositi.

  1. Generare fiducia? Sì, con una mappa e un indirizzo!

L’aggiunta di un indirizzo e di una posizione sulla mappa contribuisce ad aumentare la fiducia degli utenti in un’azienda online.

Ah, questo consiglio funziona anche in caso di aziende senza negozi o uffici fisici!

  1. … e con le foto!

L’aggiunta di fotografie dei membri del team nella pagina dei contatti la rende più personale e accogliente.

Mostrare i volti di chi si cela dietro l’azienda è un valido modo per rassicurare i clienti, che comprenderanno che dietro il modulo di contatto si celano persone reali, pronte a rispondere alle loro domande.

  1. Aggiungere FAQ e link a risorse utili aiuta a risparmiare (e far risparmiare) tempo

La maggior parte degli utenti, solitamente, fa le stesse domande.

Per questo, può risultare estremamente utile, sia per l’azienda che per i potenziali clienti, avere a disposizione le risposte alle domande e ai dubbi più comuni.

Per esempio, aggiungendo una sezione FAQ alla fine della pagina del sito interessata o della landing page, proprio vicino al modulo di contatto!

  1. Costruire la mailing list aziendale, un form alla volta

Molti form permettono di aggiungere un disclaimer per l’iscrizione alla newsletter aziendale direttamente nel modulo di contatto.

Il più delle volte, il permesso viene richiesto mediante una casella da spuntare.

L’utente, se interessato, non deve compilare due form differenti, rendendo più facile (e quindi più probabile) la sua iscrizione.

  1. La conferma è l’occasione per aumentare i contatti e condividere informazioni extra!

L’utente è arrivato sulla pagina, ha completato il modulo di contatto e ha premuto invio… e ora?

La maggior parte dei plugin per i moduli di contatto permette di mostrare agli utenti un messaggio di conferma personalizzato, chiedergli informazioni addizionali o reindirizzarli a una pagina diversa.

Si tratta di un modo molto efficace per chiedere la registrazione alla newsletter aziendale (se il consiglio dato al punto 6 non è consentito nel plugin utilizzato) o per mostrare loro le risorse più utili, come i contenuti più popolari o particolari offerte.

  1. Rendi il modulo di contatto (e la Call to Action) il più visibile possibile

Un utente, una volta arrivato sul sito aziendale, deve sapere subito dove trovare il modulo di contatto.

Questo è possibile creando una pagina dedicata, con un nome inequivocabile e facilmente incontrabile.

Non solo: una volta arrivato sulla pagina, il pulsante con la Call to Action deve essere facilmente visibile, per esempio grazie a un colore differente, e comprensibile.

  1. Pensa al mobile, sempre!

Per finire, è fondamentale ricordarsi che oggi la maggior parte degli utenti e dei possibili leads, anche nel B2B, si informano e comunicano mediante dispositivi mobili.

Per questo, un buon modulo di contatto deve sempre essere costruito con un layout mobile-first!

 

Conclusioni

Questi sono solo alcuni consigli per creare un modulo di contatto efficace, capace di captare gli utenti e trasformarli in lead.

Ovviamente, esistono molti altri accorgimenti utili, dalla scelta della posizione del form fino al font utilizzato, che deve essere chiaro e comprensibile.

Per finire, è importante ricordare che nel marketing e nella comunicazione non esistono regole generali che funzionano sempre.

Il perfetto form per un sito potrebbe essere poco efficace in un altro…

Per questo, creare un modulo di contatto che attiri i visitatori e li converta in clienti è una questione di test, di studio del target e di esperienza!

Close Menu